READING LATELY

by - 09:04

Quest'anno le mie letture vanno a rilento. Non riesco a leggere come facevo lo scorso anno, tant'è che fino ad ora ho letto solamente 3 libri. Pochissimi. Mi piace leggere, accompagnata dal mio adorato e ormai indispensabile Kobo. Però ora, colpevole anche il marito che dopo aver cambiato lavoro arriva a casa tardi, non ho più il tempo che vorrei da dedicare alla lettura.

Ecco i libri che ho letto fino ad ora:




1. ODIO QUINDI AMO - Susan Elizabeth Phillips
All'epoca delle scuole superiori a Parrish, Mississippi, Sugar Beth Carey aveva il mondo in pugno. Era la ragazza più ricca e più popolare della scuola, era lei che decideva quali erano i tavoli più in della mensa, con quali ragazzi si poteva uscire e se l'imitazione di una borsa di Gucci era accettabile se non eri la figlia dell'imprenditore più ricco della città e non potevi permetterti l'originale. Bionda e divina, aveva regnato incontrastata. Quando aveva lasciato Parrish per andare all'università, aveva giurato di non farvi ritorno mai più. Solo che adesso, quindici anni e svariati mariti dopo, si ritrova senza soldi, senza speranze e senza alternative, e si vede costretta a tornare nella città che pensava di essersi lasciata alle spalle per sempre per cercare un quadro di enorme valore lasciatole in eredità da sua zia. Qui scopre che Winnie Davis, la sua nemica di più lunga data, adesso ha tutto il successo, i soldi e il prestigio che un tempo appartenevano a lei. E, peggio ancora, Colin Byrne ‒ l'uomo a cui Sugar Beth aveva distrutto la carriera ‒ è diventato uno scrittore ricco e famoso e ha acquistato la villa in cui Sugar Beth è cresciuta. Come se non bastasse, tutti gli abitanti di Parrish, primo fra tutti proprio Colin Byrne, sembrano intenzionati a vendicarsi di tutte le cattiverie che Sugar Beth ha compiuto durante gli anni della scuola. Tuttavia, nonostante la sua insolenza e il carattere apparentemente duro, Sugar Beth non è più la perfida ragazzina viziata che tutti ricordano. Adesso è una donna molto più saggia e più matura, e piano piano riuscirà a riconquistare l'affetto della città e a fare breccia nel cuore delle persone che avevano più motivi per odiarla. Troverà così delle amiche, una sorella e un nuovo amore che non si sarebbe mai aspettata.
Della serie Chicago Stars, una serie "must read" per le amanti dei romance. La Phillips non sbaglia un colpo.
Questo credo sia uno dei romanzi più belli dell'intera serie o almeno uno di quelli che mi è piaciuto di più. 

2. IL MIO SPLENDIDO MIGLIORE AMICO - A.G. Howard

Alyssa Gardner riesce a sentire i sussurri dei fiori e degli insetti. Peccato che per lo stesso dono sua madre sia finita in un ospedale psichiatrico. Questa maledizione affligge la famiglia di Alyssa fin dai tempi della sua antenata Alice Liddell, colei che ha ispirato a Lewis Carroll il suo Alice nel Paese delle Meraviglie. Chissà, forse anche Alyssa è pazza, ma niente sembra ancora compromesso, almeno per ora, almeno fin quando riuscirà a ignorare quei sussurri. Quando la malattia mentale della madre peggiora improvvisamente, però, Alyssa scopre che quello che lei pensava fosse solo finzione è un’incredibile verità: il Paese delle Meraviglie esiste davvero, è molto più oscuro di come l’abbia dipinto Carroll e quasi tutti i personaggi sono in realtà perfidi e mostruosi. Per sopravvivere e per salvare sua madre da un crudele destino che non merita, Alyssa dovrà rimediare ai guai provocati da Alice e superare una serie di prove: prosciugare un oceano di lacrime, risvegliare i partecipanti a un tè soporifero, domare un feroce Serpente. Di chi potrà fidarsi? Di Jeb, il suo migliore amico, di cui è segretamente innamorata? Oppure dell’ambiguo e attraente Morpheus, la sua guida nel Paese delle Meraviglie?  

Non ho mai amato particolarmente le ambientazioni e atmosfere di Alice nel paese delle meraviglie, ma avendo letto recensioni entusiastiche su questo libro, complice anche la bellissima copertina, mi sono tuffata nella lettura. Molto carino. Continuo però a non amare particolarmente le atmosfere del Paese delle Meraviglie. 

3. THE DARKEST PART OF THE FOREST - Holly Black

Children can have a cruel, absolute sense of justice. Children can kill a monster and feel quite proud of themselves. A girl can look at her brother and believe they’re destined to be a knight and a bard who battle evil. She can believe she’s found the thing she’s been made for.
Hazel lives with her brother, Ben, in the strange town of Fairfold where humans and fae exist side by side. The faeries’ seemingly harmless magic attracts tourists, but Hazel knows how dangerous they can be, and she knows how to stop them. Or she did, once.
At the center of it all, there is a glass coffin in the woods. It rests right on the ground and in it sleeps a boy with horns on his head and ears as pointed as knives. Hazel and Ben were both in love with him as children. The boy has slept there for generations, never waking.
Until one day, he does…
As the world turns upside down, Hazel tries to remember her years pretending to be a knight. But swept up in new love, shifting loyalties, and the fresh sting of betrayal, will it be enough?
Letto in lingua originale, molto carino anche questo. Non è certo un capolavoro o il libro più spettacolare che io abbia letto ma è comunque gradevole e ben scritto. Non è neanche particolarmente difficile da leggere in lingua. Preparatevi ad immergervi in un mondo in cui uomini e fate convivono.

Ora non mi resta che scegliere il prossimo libro da leggere.
Qualche consiglio in ambito fantasy/urban fantasy/paranormal ?



You May Also Like

1 ♥ Commenti

  1. Mi incuriosiscono tutti e tre, in particolare il secondo, anche perché io amo Alice Nel paese delle Meraviglie. Mi segno la Phillips, di cui non ho letto ancora nulla.

    RispondiElimina